PON_2014_2020.png

Piano Offerta Formativa

istituto_nu.jpg

P.T.O.F.  

P.O.F. 2016/2017    

ALLEGATI      

Orario anno scolastico 2017-18

Orario provvisorio Nuoro
     da lunedì 16 ottobre 2017

Docenti Classi

Orario provvisorio Orosei
 dal 16 al 21 ottobre 2017

Docenti Classi

Protezione civile

Allerta Meteo - Comune di Nuoro
RSS Feed di Allerta Meteo del Portale Istituzionale del Comune di Nuoro
Verifica e valutazione Stampa
Verifica La verifica è il momento fondamentale della progettazione didattica, e in essa trova la propria significatività. Si tratta di un procedimento che si articola in attività svolte in ambiti diversi e di complessità differente, ma che sempre deve ricomporsi a livello di Consiglio di classe. La verifica ha lo scopo di:
  1. assumere informazioni sul processo di insegnamento-apprendimento in corso, per orientarlo e modificarlo secondo le esigenze;
  2. controllare durante lo svolgimento dell’attività didattica l’adeguatezza dei metodi, delle tecniche e degli strumenti ai fini prestabiliti;
  3. accertare il raggiungimento degli obiettivi didattici prefissati;
  4. pervenire alla classificazione degli alunni. 
Valutazione È una operazione complessa alla quale attendono periodicamente i docenti del Consiglio di classe, per formulare un giudizio collegiale sui risultati conseguiti dall’alunno sia sul piano dell’apprendimento sia in relazione ad altri elementi che gli stessi docenti del Consiglio di classe e il Collegio dei docenti hanno stabilito di sottoporre a osservazione. La valutazione, dunque, non si esaurisce nella semplice misurazione del profitto, con la quale si attribuisce una misura (voto) al lavoro realizzato dall’alunno nelle singole prove orali, scritte e/o pratiche.

Le tappe fondamentali per pervenire al giudizio collegiale sono:
  1. accertamento, da parte del docente, delle conoscenze e delle abilità degli studenti, indispensabili per affrontare un nuovo argomento (valutazione diagnostica);
  2. accertamento durante il lavoro stesso, del modo in cui procede l’apprendimento, per sviluppare nello studente la capacità di autovalutarsi senza drammatizzare l’errore (valutazione formativa); tale valutazione dà valore fondamentale per il docente stesso in funzione anche di attività di recupero;
  3. accertamento delle conoscenze degli studenti e delle loro capacità di utilizzarle in modo appropriato, al termine di una parte del lavoro (valutazione sommativa); tale valutazione, che avviene alla fine del procedimento indicato in precedenza, verrà poi tradotta in voto e utilizzerà strumenti funzionali all’accertamento del raggiungimento degli obiettivi prefissati (prove scritte non strutturate, prove scritte strutturate, interrogazioni).
La valutazione delle prove scritte e di quelle orali non strutturate (alle quali non si dovrà in alcun caso rinunciare per la verifica di alcuni obiettivi) dovrà avvenire sulla base di apposite griglie a motivo della soggettività della loro “lettura”. La valutazione di fine periodo terrà conto dei risultati delle prove sommative e, specie nei primi anni del corso, di altri elementi, concordati in seno al Consiglio di classe, quali l’impegno, la partecipazione, la progressione rispetto ai livelli di partenza. Per evitare “effetti alone”, questi ultimi elementi, dovrebbero essere oggetto di registrazione in itinere.

Per la valutazione di fine anno è necessario che i Consigli di classe verifichino che le prestazioni siano adeguate ai livelli minimi disciplinari indispensabili per la frequenza della classe successiva, fissati in fase di programmazione dell’attività didattica.
Come viene informata la famiglia? Il nostro Istituto cura in modo particolare i rapporti tra la scuola e le famiglie degli allievi, al fine di rendere queste ultime sempre più partecipi e corresponsabili del successo scolastico dei propri ragazzi.
I risultati del lavoro inerente alla valutazione, operato dal Consiglio di classe e dai singoli docenti, vengono portati a conoscenza delle famiglie tramite:
  • la scheda informativa compilata dai Consigli di classe;
  • le pagelle schede alla fine di ogni quadrimestre;
  • i colloqui con le famiglie;
  • i colloqui individuali mensili, al mattino, dei docenti con i genitori.
Particolare attenzione viene riservata all’informazione tempestiva dei genitori sia per quanto riguarda le assenze (un SMS informa quotidianamente i genitori che lo desiderano dell’assenza del proprio figlio) sia per quanto riguarda eventuali problemi didattico-disciplinari.
 
I.T.C. Salvatore Satta
Loc. Biscollai - 08100 - Nuoro
Tel. 0784-202029 Fax 0784-205105
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
P.I. 93009130910
Cod.MIUR SEDE NUORO NUTD090002
Cod.MIUR SEDE OROSEI NUTD090013 
Esame di stato
Il nuovo obbligo istruzione
italiagov.gif
europa.gif
Agenzia Nazionale per lo sviluppo dell'autonoma scolastica
Sito Regione Sardegna